EVENTI GIUGNO 2016

Appuntamento allo Smart Lab di Rovereto il 24 giugno 2016 dalle 9.30 alle 16.30

Piani a strati: i Piani giovani di zona e ambito presentano 10 anni di progetti

Dalla visione agli indicatori di successo, più di 20 progetti raccontati attraverso immagini, filmati e installazioni

Da 10 anni in Trentino sono attivi i Piani giovani di zona e di ambito. L’Incarico speciale per le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento in collaborazione con i referenti tecnici organizzativi per l’occasione hanno deciso di raccontare attraverso immagini, filmati e installazioni, le storie di una ventina di progetti realizzati in questi anni di attività.
L’evento, dal titolo “Piani a Strati: storie di progetti”, è fissato per venerdì 24 giugno a Rovereto nella sede dello Smart Lab (via Trento, 47) a partire dalle 9.30. Alle 14.30 interverrà l’assessora provinciale alle politiche giovanili Sara Ferrari. Nel corso del pomeriggio sarà presentato anche il bando “Strike: storie di giovani che cambiano le cose” a cura del gruppo di lavoro e Trentino social Tank. Iscrizioni e informazioni a: politichegiovanili@provincia.tn.it, tel 0461/497219.
Per raccontare i progetti presenti nei Piani Giovani di Zona e d’ambito – 32 Piani giovani di zona che coprono sostanzialmente tutto il territorio provinciale e 3 di ambito trasversali – la Provincia autonoma di Trento propone l’evento “Piani a Strati: storie di progetti”. Lo Smart Lab di Rovereto sarà trasformato in un’agorà, un mercato, una piazza nella quale i ragazzi e le ragazze potranno incontrarsi, raccontarsi e confrontarsi attraverso i loro progetti.

Le tipologie di progetti presentate sono le più variegate: corsi di formazione per genitori, corsi artistici, corsi di cucina, scambi a livello nazionale ed internazionale, iniziative per feste locali, concerti, progetti specifici per manifestazioni di carattere artistico e sportivo. Tra le tematiche proposte nei vari anni si ricordano: cittadinanza attiva e volontariato, arte, cultura e creatività, musica e danza, teatro, cinema e fotografia, tecnologia e innovazione, educazione e comunità, sport, salute e benessere, economia, ambiente e sostenibilità, conoscersi e confrontarsi con il mondo.
Lo strumento utilizzato per narrare i progetti sarà quello dello storytelling. Nello specifico i racconti si svilupperanno attraverso cinque passaggi fondamentali: la visione, ovvero da dove nasce il progetto (suggestione e intensità); il coinvolgimento degli stakeholder (partecipazione e interdipendenza); la storia del progetto (cosa abbiamo fatto/cosa stiamo facendo); la misura dell’impatto attraverso risultati e indicatori; la linea dell’orizzonte ovvero i prossimi passi. Tutto il materiale della giornata sarà raccolta in una pubblicazione prodotta anche online.
Il programma della giornata prevede l’avvio delle attività alle 9.30 con la presentazione del programma e i saluti istituzionali. Saranno tre nello specifico le sessioni di presentazione dei progetti, dalle 10.30 alle 11.30, dalle 12 alle 13 e dalle 15 alle 16.30. Alle 14.30 interverrà l’assessora alle politiche giovanili Sara Ferrari e sarà presentato il bando “Strike” a cura del gruppo di lavoro e Trentino social Tank. Il bando si pone l’obiettivo di selezionare e premiare dieci storie raccontate da giovani under 35 che, attraverso ciò che hanno realizzato e il percorso che hanno compiuto, possano ispirare, contaminare e motivare i giovani a immaginare, progettare e attivarsi per conquistare il proprio futuro. (gz)

piano3_leggero-1_imagefullwide   piano3-programma-1_imagefullwide