PIANO STRATEGICO 2020

group of people sitting on bench near trees duting daytime

Piani Giovani di Zona | cosa sono:

Sono il “luogo” dove vengono costruite le politiche giovanili territoriali così come ne parla la Legge Provinciale 5/2007.

Il Comune di Rovereto costituisce Piano giovane di zona (PGZ). il Tavolo giovani del PGZ individua i bisogni del territorio, sollecita e promuove iniziative a favore dei giovani e definisce gli indirizzi e le azioni del Piano Strategico Giovani (PSG). Per la realizzazione delle azioni sul territorio il Tavolo PGZ propone un percorso partecipativo, con laboratori idee e di progettazione. L’RTO (Referente Tecnico Organizzativo) è una figura di riferimento che, a nome del Tavolo PGZ, supporta i giovani progettisti nella fase di ideazione, promozione, realizzazione e rendicontazione delle proposte progettuali. È il Tavolo PGZ che valuta ed eventualmente approva le proposte progettuali presentate e ne stabilisce la quota di contributo. (maggiori dettagli nell’Avviso Pubblico)

Piani Giovani di Zona | chi può partecipare:

Posso partecipare i soggetti che operano sul territorio del Piano Giovani di Rovereto o che collaborino con associazioni del territorio:

– enti privati quali associazioni, fondazioni, cooperative, comitati, comuni ed enti senza fini di lucro

– gruppi informali di giovani, che dovranno tuttavia far riferimento ad un’associazione o ad altro soggetto (tra i soggetti definiti nel punto precedente), giuridicamente riconosciuto (cioè in possesso di codice fiscale).

Piani Giovani di Zona | assi prioritari:

Per il PGZ sono stati individuati 3 assi prioritari:

1. Sviluppare il protagonismo giovanile e la cittadinanza attiva Rovereto è ricca di associazioni e opportunità, ma non sempre i giovani sono impegnati o coinvolti in forme più o meno strutturate di cittadinanza attiva, con il rischio di non sentirsi portatori di responsabilità nei confronti della comunità in cui vivono. Il carico di lavoro richiesto agli studenti degli istituti di scuole superiori è spesso un deterrente che non permette di avere tempo libero da dedicare a impegni extra scolastici: si ipotizza che una pista di lavoro possa essere quella di interagire con le scuole per valorizzare i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro nell’ambito delle Politiche Giovanili, al fine di non solo sviluppare competenze trasversali e specifiche ma sentirsi anche parte attiva nell’ambito delle politiche giovanili, facendo così conoscere ai giovani il mondo delle politiche giovanili e le opportunità che può dare il piano di zona giovani. Un’altra pista di lavoro è quella di suscitare l’interesse alla interazione e collaborazione fra giovani, anche tramite le associazioni, cercando di avvicinare ad un dialogo fra giovani e altri soggetti in primis il Tavolo delle politiche giovanili, e il Comune di Rovereto.

2. Formazione e informazione i giovani di oggi risultano distratti rispetto gli input a loro indirizzati, forse disorientati dal continuo bombardamento di informazioni e di proposte di cui sono destinatari. Non sempre è facile orientarsi in modo critico, coerente e funzionale per essere consapevoli di ciò che ci accade intorno e per poter far scelte al fine di perseguire i propri progetti. Si ritiene quindi importante intraprendere percorsi che li aiutino a sviluppare la consapevolezza delle proprie abilità, della propria auto-efficacia e sulla capacità di scegliere le informazioni utili per la propria realizzazione.

3. Contrastare le stereotipie e i pregiudizi. E’ importante poter sviluppare un pensiero democratico e obiettivo al fine di non catalogare situazioni, persone o nazioni in inutili luoghi comuni e stereotipie. L’individuo che si approccia al diverso e al prossimo con serenità e senza difese, con rispetto e senza giudizio, con apertura e senza preconcetto è un individuo maturo che vuole capire e conoscere prima di elaborare e formulare opinioni. Il contrastare le stereotipie e i pregiudizi è un asse prioritario su cui il Tavolo delle politiche giovanili vuole che possano arrivare riflessioni e progetti da parte del territorio.

Scelta dei progetti

Criteri di ammissibilità e valutazione dei progetti :
I criteri di ammissibilità devono tenere conto della coerenza delle proposte con assi prioritari, obiettivi e risultati attesi stabiliti dal PSG. I criteri di valutazione possono fare riferimento anche a elementi di qualità progettuale (ad esempio: coerenza tra obiettivi e azioni; coerenza tra spese previste, obiettivi e azioni; congruenza degli obiettivi in relazione alle risorse individuate; partnership attivate, ecc.).
Il Tavolo delle politiche giovanili una volta approvati il bilancio di previsione comunale 2020 e il Piano Strategico da parte della PAT, formulerà un bando per la raccolta dei progetti che attueranno il PSG. I criteri di ammissibilità dei progetti sono connessi alla coerenza con gli assi prioritari individuati, con gli obiettivi e relativi risultati attesi. Ovviamente data la diversità dei vari assi, e obiettivi, è sufficiente che un progetto abbia coerenza con uno di questi assi/obiettivi. Per i criteri di ammissibilità si confermano quelli individuati lo scorso anno: a. contesto e motivazioni: si valuteranno la coerenza con il bisogno evidenziato dal progetto e dal tema del bando, nonchè le motivazioni e l’articolazione della genesi del progetto b. qualità dei contenuti e dei messaggi veicolati nonchè la chiarezza del progetto: verrà valutata la chiarezza espositiva relativa alle varie fasi del progetto e alla sua organizzazione in generale, la coerenza delle azioni rispetto al singolo bisogno/obiettivo evidenziato, potrà essere premiata l’originalità e l’innovatività del progetto c. metodo e rapporto costi benefici: si valuteranno le modalità di lavoro, le eventuali collaborazioni ed effettive partnership nella realizzazione, le modalità di valutazione del progetto, l’impatto territoriale, nonchè l’efficienza, la sobrietà dei costi, la capacità di reperire fondi, di coinvolgere il volontariato. Nel Bando che verrà redatto sarà inserita e specificata una griglia di valutazione con punteggi massimi per ciascuna voce in coerenza con quanto sopra scritto.

ATTENZIONE!

Causa emergenza coronavirus la data di scadenza per la presentazione dei progetti è stata prorogata entro e non oltre il:

Lunedì 15 giugno 2020 ad ore 12.00

🎯 presentazione scheda progetto:

Scopri di più sulla pagina dedicata http://bit.ly/psg2020rovereto

Scarica il bando aggiornato QUI

Scarica la modulistica aggiornata QUI

chi contattare INFO @

Ada Maria Bianchi | email Bianchiadamaria@comune.rovereto.tn.it | tel 0464452244

Link utili:

Legge n. 6 del 28.05.18 _Modificazioni della legge provinciale 14 febbraio 2007, n. 5

Delibera n. 1929 del 12.10.18 _Criteri di attuazione